Alla ricerca del volo bazza: 10 trucchi da travel blogger per partire con offerte super e tariffe low cost

Come? Vi state chiedendo cos’è un volo bazza? O meglio: vi state chiedendo cos’è una bazza? Vi capisco. Ho dovuto impararlo presto una volta arrivata a Bologna, per poter comunicare con gli autoctoni.

Dicesi “bazza” … intrallazzo, conoscenza tattica. Generalmente volta alle conoscenze, che portano a vantaggi in vari campi, o allo sconto all’atto di un acquisto. Esempio: “Ehi, regaz, stasera ho trovato le bazze per entrare!” oppure: “L’ho comprato a poco. Una gran bazza!” 

Quindi è un po’ l’affare, sia per una gran botta di .. fortuna che grazie a conoscenze nel settore interessato. In questo articolo vorrei quindi spiegarvi come trovare voli economici, elencandovi 10 trucchi e astuzie dei travel blogger

Funzionano? Spesso.
Li ho testati? Sì, tutti.
E’ un post pieno di interrogativi? Ebbene sì.

1) utilizza un comparatore

I comparatori presentano un enorme vantaggio rispetto alla ricerca per singola compagnia: quello cioè di trovare tante soluzioni combinando tariffe e tratte di diverse compagnie. Si possono anche gestire e filtrare meglio i risultati di ricerca, in base a orari, prezzi, e moltissimi altri filtri. Oltre a far risparmiare soldi fanno risparmiare perciò anche tempo e fatica: basta inserire i dati di base per ricevere le migliori combinazioni possibili. I comparatori più utilizzati generalmente sono:

2) lasciati ispirare

Spesso abbiamo solo voglia di andare in qualche posto che non abbiamo visitato, come mi è successo quando ho deciso di passare un weekend a Stoccarda. Per questo motivo, il mio consiglio è: lasciatevi ispirare. I comparatori come Skyscanner permettono infatti di non inserire una meta precisa, ma di vedere dall’aeroporto di partenza quali potrebbero essere le mete più convenienti in un determinato periodo, e anche nell’arco di tutto il mese. 

3) naviga in incognito

Anche se non è una pratica comprovata, leggenda vuole che i cookie lasciati durante la ricerca di un volo facciano lievitare i prezzi al secondo o terzo giro di ricerca. Non sono sicura che sia un caso, perché a me personalmente è capitato più volte, per cui, nel dubbio, opto sempre per la navigazione in incognito durante le varie fasi di ricerca.

4) cerca le tariffe per una persona

Spesso le compagnie offrono uno o due posti ad una tariffa scontata. Purtroppo però, quando si effettua la ricerca per più persone, quasi tutte le compagnie offrono la stessa tariffa per ogni passeggero della prenotazione, per cui l’offerta va irrimediabilmente perduta. Effettuare la ricerca per singolo passeggero farà sicuramente perdere un po’ più di tempo, ma vi darà l’occasione di ridurre ulteriormente il costo totale del viaggio.

5) non comprare voli nel weekend

E’ un dato di fatto: durante il weekend i prezzi aumentano. Anche questa è una cosa che ho sperimentato anch’io, più di una volta, per cui tendenzialmente mi metto a fare questo tipo di ricerche nelle sere infrasettimanali. Sempre la leggenda di cui sopra vuole che il giorno migliore per acquistare un volo sia il martedì. In ogni caso, consiglio di evitare il sabato e la domenica: sfruttateli per stare fuori, scoprire nuovi posti. Volete andare solo a bere? Va bene lo stesso.

6) non aspettare l’ultimo minuto

Non conviene aspettare l’ultimo minuto per cercare un volo low cost, perché, a differenza dei pacchetti last minute che andavano di moda qualche anno fa, con i voli le tariffe più basse si trovano pianificando i viaggi in anticipo. O meglio: è più facile trovare offerte pianificando con qualche settimana d’anticipo anziché sperare di trovare l’offertona last second (che comunque in alcuni casi è possibile trovare). Io nel dubbio pianifico, così non rischio di pagare un volo il triplo del prezzo base.

7) flessibilità nel tempo

Cercare le tariffe durante l’arco di tutto il mese offre maggiori chance di successo per poter trovare la combinazione migliore.

8) flessibilità nello spazio

Considera le opzioni migliori, tenendo conto anche degli aeroporti secondari (ad esempio, io da Bologna considero anche gli aeroporti di Venezia e Pisa): spesso le tariffe sono più basse, e gli orari migliori.

9) iscriviti alle newsletter

sia dei comparatori che delle compagnie aeree di maggior interesse per rimanere sempre aggiornato su offerte, promozioni, nuove tratte, ecc.

10) viaggia con il bagaglio a mano

Il mio consiglio, in generale, è sempre quello di viaggiare con solo il bagaglio a mano. Viaggiare leggeri è anche un discorso filosofico: meno cose significa meno pensieri, meno peso sulle spalle, meno ansie, più libertà. A maggior ragione, dato che per molte compagnie il bagaglio in stiva è un costo aggiuntivo, dovremmo imparare a gestirci con un trolley o uno zaino da cabina. Io ormai sono arrivata a stare a zonzo anche per più di due settimane con solo il mio inseparabile zainetto Quechua.

Se ti sembra interessante, condividilo!

Lascia un commento